• baby

CONSIGLI

Tipi di latte di formula

Il latte di formula è stato concepito per somigliare il più possibile al latte materno. Ad ogni modo, non si trasmettono al bambino gli anticorpi che produce il latte materno. Ma il fabbisogno di tutti i nutrienti di cui ha bisogno il bambino è garantito.

Le principali caratteristiche dei vari tipi di latte di formula attualmente in vendita sono:

- La maggior parte delle formule infantili derivano dal latte di mucca.

- Ma in caso di intolleranza con il latte di mucca adattato, esistono formule speciali.

- Il latte materno serve da modello per la preparazione del latte artificiale. In generale, si elaborano partendo da latte di mucca adattato o evaporato, zucchero e acqua; dopo questa composizione, si modifica il contenuto di proteine, grassi e carboidrati in modo che differiscano il meno possibile con quelli del latte materno.

In base all'età del bambino in cui si inserisce il latte di formula, troviamo la classificazione seguente:

Formule di inizio.

Soddisfano le necessità alimentari del neonato durante i primi 4-6 mesi di vita. In questo gruppo troviamo le formule speciali per neonati prematuri e le formule per casi specifici (ad esempio, bambini nati sottopeso o con problemi di reflusso).

Formule di proseguimento.

Si utilizzano dopo i 4-6 mesi e fanno parte dell'alimentazione varia del bambino di questa età (quando si iniziano ad inserire alimenti solidi). Rappresentano il passaggio intermedio tra il latte di inizio e il latte di crescita (dopo l'anno di vita). Si consiglia l'uso di questa formula almeno fino al primo anno.

Latte di mucca.

Il bambino non potrà berla almeno prima del terzo anno di vita perché non contiene gli elementi nutritivi necessari per un bambino piccolo e può causare problemi digestivi.